Itinerari golosi: a spasso tra i migliori musei del cioccolato del mondo

On the Chocolate road 10 maggio 2011 1 Commento

Per chi ama viaggiare e cede volentieri ai piaceri del cioccolato, un  tour attraverso  i più bei musei del cioccolato del mondo potrebbe essere una ghiotta occasione per conciliare le due passioni. Vi sono numerosi musei al mondo dedicati al cibo degli Dei, ma se si vuole veramente abbandonarsi ad un’ esperienza di puro piacere, allora bisogna scegliere i migliori!

Museo del Cioccolato Imhoff Stollwerck di Colonia, Germania

Il migliore e senza dubbio il museo più amato da tutti gli appassionati di cioccolato. Inaugurato nel 1993, sorge pittorescamente nel cuore di Colonia. Qui si può venire a sapere tutto sul cioccolato, dalla storia delle bacche di cacao, alla sua coltivazione fino a giungere alle innumerevoli varianti di cioccolato oggi disponibili. Nell’ingresso, una fontana alta 3 metri da cui sgorga cioccolata liquida e tiepida, dà il benvenuto ai visitatori che possono intingere una cialda per assaporare questa delizia.

Museo Xocolata di Barcellona, Spagna

Un bel museo, anche per i non amanti del cioccolato. Il Museo del Cioccolato di Barcellona offre un delizioso viaggio attraverso la storia di questo prodotto, dalle sue origini come bevanda medicinale, fino ad oggi. Molto bella anche la “galleria d’arte” lungo la quale si possono ammirare delle singolari sculture, tutte realizzate con il cioccolato: si passa dai personaggi dei cartoni animati, agli antichi romani e molti altri temi originali. Usciti dal percorso “museo” si entra direttamente in un nezogio/bar, dove si possono acquistare o gustare bevande, pasticcini, cioccolato di tutti i gusti.

Museo Storico Perugina di Perugia, Italia

Collocato all’interno dello stabilimento Nestlè Perugina di S. Sito, è uno dei pochi e certamente dei più ricchi musei storici d’impresa italiani. Il museo documenta lo sviluppo dell’azienda nel contesto storico e l’uso del cacao nelle sue possibili lavorazioni. Vi sono conservati antichi macchinari utilizzati per la produzione dolciaria nonché una galleria di scatole e confezioni, tra le più significative, utilizzate dall’azienda perugina dal 1907 a oggi. Tra le curiosità, la riproduzione fotografica della prima scatola Baci Perugina disegnata da Federico Seneca con la rielaborazione del quadro di Hayez “Gli Innamorati” e risalente agli anni ’20.

Museo Les Secrets du Chocolat di Geispolsheim, Francia

Progettato come un vero e proprio “palazzo delle scoperte”, il Museo dei Segreti del cioccolato si suddivide in diverse aree tematiche: un anfiteatro dove poter assistere a film, presentazioni e degustazioni, un percorso alla scoperta di tutti i segreti del cioccolato, un laboratorio dimostrativo di lavorazione del cioccolato artigianale, una sala da tè e un negozio.
Il museo fa parte del percorso “Route du Chocolat et des Douceurs d’Alsace”.

Antica Norba Museum di Norma, Italia

A Norma, piccolo paese tra i monti Lepini, si trova una fabbrica di cioccolato che ospita al suo interno il primo Museo del Cioccolato italiano, fondato nel 1995. Il percorso si snoda tra assaggi, foto e vecchi macchinari. In più, per chi fosse interessato, presso la Bottega Antica Norba, è possibile acquistare a prezzi speciali, fantastiche confezioni di cioccolato lavorato in mille modi diversi. Una vera ghiottoneria, da leccarsi i baffi.

Museo Choco-Story di Bruges, Belgio

Oltre ad un sezione dedicata a tutti i benefici del cioccolato sulla salute, questo museo ospita anche una bizzarra collezione di scatole di cioccolato dedicate alla famiglia reale del Belgio.

Musée du Chocolat di  St. Stephen, Canada

Questo museo rende omaggio alla società canadese Ganong Brothers, responsabile di aver introdotto nel mercato nord americano le scatole di cioccolato a forma di cuore con cioccolatini di egual forma, molti dei quali, non a caso, sono in mostra qui.

Hershey’s World di Hershey, Pennsylvania

Il museo è solo una parte di una vera e propria città del cioccolato. Chocolate Town è stata fondata  nel 1903 da Milton S. Hershey, la cui storia sembra uscita dalla scenografia di un film.

Chocolate Castle di Jeju, Corea del Sud

Il primo museo del cioccolato in Corea. Vi si  possono assaggiare i migliori cioccolati del mondo con sapori unici come il tè verde, mango e ginseng.
Per gli amanti del cioccolato e dei dolci è una tappa da non farsi sfuggire

Museo del Cacao & Chocolateria Cultural di San Cristòbal de las Casas, Chiapas, Messico

Questo Museo, ultimo non certo per importanza, è situato nelle regione delle alte montagne del Chiapas, là dove il cacao ha avuto la sua origine e il suo primo utilizzo da parte delle prime civiltà precolombiane. Il museo si propone di valorizzare e far conoscere l’enorme valore culturale, storico ed economico di questo prodotto agricolo attraverso un meticoloso lavoro di ricerca e diffusione. Tra tutti quelli presentati, questo museo è quello che più di ogni altro va al cuore del Cacao mostrandone la botanica, l’evoluzione, la trasformazione, le implicazioni storiche e sociali, gli studi archelogici e antropologici, il valore nutrizionale, il suo processo di industrializzazione, il suo valore commerciale e persino il suo valore psicologico.


| Share

1 Commento

  1. U.FO. | 10 maggio 2011 alle 10:09

    un buon suggerimento per chi non ha ancora programmato le prossime vacanze estive. In particolare un giretto in Messico ci starebbe proprio bene, per unire la bellezza del paesaggio e del mare con la passione per il cioccolato, proprio in quella terra ricca di storia che ha visto nascere il “cibo degli dei”.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *