“Alla ricerca del cacao perduto”: in viaggio con Gianluca Franzoni per svelare la magia del cioccolato

Conoscere il cioccolato 28 ottobre 2011 2 Commenti

Per  chi, come me, considera il cioccolato un’alchimia di profumi, sapori, colori ed echi di  terre lontane Alla ricerca del cacao perduto, è un bel libro destinato a condurci sino all’anima del cioccolato.
Per chi invece il cioccolato lo adora, non ne può fare a meno ma, in fondo uno vale l’altro, allora questo libro è fortemente consigliato.

Dove si nasconde il segreto del cioccolato?

Il cioccolato è uno dei massimi piaceri della vita, tuttavia la sua origine e il suo processo di lavorazione sono pressoché sconosciuti alla maggior parte dei consumatori. Un po’ come se il cioccolato fosse buono a priori, a prescindere dalla qualità e dall’origine degli ingredienti con cui viene realizzato. Non è così.

Sin dalle prima pagine Gianluca Franzoni, fondatore dell’azienda Domori, racconta alla giornalista Camilla Baresani la sua affascinante avventura in Venezuela e svela i segreti che si celano dietro un cioccolato d’eccellenza come quello prodotto nella sua azienda di None.
Attraverso un percorso che, dall’arte della degustazione ci porta sino alle origini storiche e geografiche del cacao, Gianluca Franzoni spiega  tutto quelle che viene prima del cioccolato, durante la lavorazione e come poter poi riconoscere un cioccolato d’eccellenza.

La cultura del cioccolato

La cultura del cioccolato, secondo Domori, nasce dalla ricerca delle varietà più pregiate di cacao e il lavoro per impedirne l’estinzione, salvanguardando il loro l’habitat naturale.
Uno dei progetti più importanti dell’azienda Domori mira proprio al recupero della biodiversità del Criollo, il più raro e pregiato dei semi di cacao, il cacao perduto. Perduto perché, nonostante la straordinaria e imbattibile purezza di aromi, la pianta di Criollo è estremamente delicata e le sue rese decisamente inferiori. Il Criollo non è, economicamente parlando, un buon affare. Per questo oggi, a livello mondiale, la sua presenza sul mercato copre solo lo 0.01% di tutto il cacao in circolazione.

La sfida di Domori

La sfida di Domori è stata realizzare un cioccolato extrafine, composto di sola pasta di cacao aromatico e zucchero di canna preservando tutta la ricchezza aromatica propria della varietà di cacao utilizzata.

Come Gianluca Franzoni abbia vinto, con successo, questa sfida, è l’avvincente storia, raccontata in questo libro.

 


| Share

2 Commenti

  1. U.FO | 29 ottobre 2011 alle 13:49

    Interessante…. lo leggerò!

  2. Emanuela | 1 novembre 2011 alle 22:05

    Si, a me è piaciuto molto.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *