Cioccolato al latte con nocciole: cinque prodotti a confronto

Degustazioni e Recensioni 15 ottobre 2012 2 Commenti

Io ho un debole per il cioccolato alle nocciole e quello che più mi piace di questo tipo di cioccolato è proprio il perfetto matrimonio tra gli aromi del cacao e quelli della nocciola. Sappiamo, come già raccontato a proposito della storia del gianduiotto, che furono i piemontesi i primi a sperimentare questo abbinamento in tempi in cui l’embargo napoleonico aveva portato i costi del cacao alle stelle. Un connubio decisamente ben riuscito. In questa sessione di degustazione ho deciso di mettere a confronto cinque tavolette da Grande Distribuzione, acquistate in un supermercato COOP e scelte tra cinque marche che vanno per la maggiore: Alce Nero, Lindt, Milka, Novi, Pernigotti.

La  mattina in cui le ho acquistate ho sentito molto persone davanti allo scaffale del cioccolato scegliere seguendo come criterio principale quello del prezzo. Spero che questo articolo possa  essere utile per rendersi conto di quanto, a parità di prezzo, un cioccolato posso essere molto differente dall’altro.

Ho effettuato la degustazione alla “cieca”, senza cioè sapere quale delle cinque marche stessi assaggiando in quel momento. Questo per evitare condizionamenti o pregiudizi. Per rendere più esplicito il mio personale giudizio ho espresso un voto da 1 a 10  riferito solo al confronto tra questi cinque prodotti.

Assaggio n°1: Lindt  – Finissimo cioccolato gianduja.

Il profumo è intenso, si percepisce chiaramente la nocciola e un cioccolato di buona qualità. All’assaggio il cioccolato è morbidissimo, si scioglie immediatamente in bocca liberando quel perfetto matrimonio di aromi e sapori tipico del cioccolato gianduja. Non ha presenza di nocciole intere. Si avverte il tostato e una nocciola di buona qualità (sebbene non eccellente). Piuttosto dolce e con la tipica consistenza di un giandujotto. Complessivamente un cioccolato piacevole e senza note sgradevoli. Lindt si riconferma un buon prodotto industriale  con un buon rapporto qualità prezzo.
Ingredienti: Zucchero, Nocciole, Burro di cacao, Pasta di cacao, Latte intero in polvere, Latte scremato in polvere, Lattosio. Emulsionante: “lecitina di soia”, estratto di malto l’orzo. Aromi, Bacche di vaniglia. Cacao minimo 33%.
Voto 8

Assaggio n°2 : Novi – Nocciolato

La struttura del cioccolato è più consistente, non si scioglie immediatamente tra le dita come il Lindt. Il quadrotto è più spesso e alto. Il profumo di nocciola è intenso e suadente. All’assaggio prevale la presenza di nocciole intere di buona qualità e ben tostate. Dolce ma con equilibrio. Veramente un buon cioccolat0 con la giusta scioglievolezza, la nocciola croccante sotto i denti e il cioccolato morbido che arrotonda gli aromi della nocciola. Personalmente ritengo che questo sia il miglior prodotto a marchio Novi.
Ingredienti: Nocciole, Zucchero, Pasta di cacao, burro di cacao, latte intero in polvere, emulsionante: lecitina di soia, aromi. Cacao 31% minimo
Voto 9

Assaggio n°3: Pernigotti – Orogianduja nocciolato

Purtroppo il profumo non prelude ad aromi intensi e importanti. Vi percepisco qualcosa di non piacevole, oserei dire di stantio. All’assaggio il cioccolato rivela una dolcezza troppo elevata che va a coprire qualsiasi altro aroma. La nocciola si percepisce appena e la qualità del cioccolato non è alta. Le materie prime utilizzate non mi paiono di qualità e il risultato è un cioccolato quasi difficile da mangiare. Può essere che la tavoletta non fosse di recente produzione (sebbene non fosse scaduta) e che nel tempo  abbia preso gli odori di una prolungata conservazione. Mi riserverò di riassaggiarlo.  Complessivamente un cioccolato non di mio gradimento.
Ingredienti: zucchero, nocciole, pasta di cacao, burro di cacao, latte in polvere intero, emulsionante:  lecitina di soia, aromi. Cacao minimo 27%, nocciole tostate  intere e in pezzi 30%.
Voto 4

Assaggio n°4 : Milka – Noisette

Il profumo non è intenso ma comunque non sgradevole sebbene i profumi non richiamino un cioccolato di elevata qualità. All’assaggio si avverte immediata una bassa scioglievolezza. Si sente pochissimo la nocciola, quasi impercettibile. Se non sapessi che sto assaggiando cioccolato alle nocciole, farei fatica a distinguerlo da un normale cioccolato al latte. Si tratta di un  cioccolato molto dolce e con spiccate note sapide. Un prodotto mangiabile ma non pienamente soddisfacente.
Ingredienti: zucchero, pasta di cacao, pasta di nocciole (13%), latte scremato in polvere,
Voto 5

Assaggio n° 5: Alce Nero – Cioccolato al latte biologico con nocciole intere

Il profumo rievoca subito gli aromi oleosi della frutta secca e della nocciola. Si avverte la totale assenza di quegli aromi artefatti o industriali più spiccati nell’assaggio tre e quattro. Pur degustando alla “cieca” mi rendo subito conto che questo di Alce Nero è un cioccolato più “naturale”, dai sapori più diretti e meno artefatti. All’assaggio si avverte una media scioglievolezza. La nocciola, presente in pezzi interi, è sicuramente di buona qualità. Tuttavia presenta le caratteristiche di una nocciola più fresca e poco tostata.  Trovo che il matrimonio tra cioccolato e nocciola non risulti perfetto, i due elementi rimangono un po’ slegati tra di loro ma complessivamente è un buon cioccolato, soprattutto sano, equo e solidale.
Ingredienti: zucchero di canna*° (30%), nocciole intere* (23%), burro di cacao*°, latte intero in polvere*, pasta di cacao*°, baccelli di vaniglia*°. *Biologico. °Fairtrade. Cacao (al latte) minimo 36%. Non contiene lecitina di soia.
Voto 7

 

 


| Share

2 Commenti

  1. Lorenzo | 8 novembre 2012 alle 12:50

    Bella recensione. Pur non avendo fatto una vera prova comparativa ma avendo provato molte marche nel tempo, confermo la superiorità del cioccolato Novi. Da notare che è l’unico tra i cinque che non ha come primo ingrediente lo zucchero ma la nocciola (ricordiamo che gli ingredienti sono elencati in ordine di peso).

  2. Emanuela | 8 novembre 2012 alle 15:21

    Ciao Lorenzo, mi fa piacere che la mia recensione sia in linea i tuoi gusti! Sai, assaggiando spesso cioccolati “artigianali” rischio di diventare snob nei confronti dei prodotti industriali. Ma con i tempi che corrono non sempre si ha la possibilità di acquistare cioccolati da 80, 90, 100 Euro al chilo (anche se alcuni li valgono proprio). Così sto valutando con più attenzione anche cioccolati da grande distribuzione, scoprendo che ci sono prodotti a prezzi accessibili e di buona soddisfazione per il palato. Novi, Lindt e Alce Nero sono sicuramente tra questi. Novi per me è numero uno nel cioccolato con le nocciole. Ora ho intenzione di fare un confronto anche sugli altri prodotti. Intanto ti ringrazio e spero di ritrovarti ancora.
    Emanuela


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *