Cioccolato Gardini: i Cremini

Degustazioni e Recensioni 28 novembre 2012 2 Commenti

Le nuove proposte dei Fratelli Gardini continuano ad entusiasmare gli appassionati di cioccolato e a conquistare consensi anche a livello internazionale. E’ il caso dei Cremini Gardini, premiati con il massimo riconoscimento durante gli International Chocolate Awards di Londra. L’inesauribile voglia di sperimentare, che da sempre contraddistingue i due cioccolatieri li ha portati a creare questa linea innovativa di prodotti il cui pregio sta nell’avere aggiunto al Cremino base nuovi ingredienti che si esaltano a vicenda regalando una degustazione di perfetto equilibrio e dolcezza.

La Linea dei Cremini Gardini

Il Cremino è senza dubbio un prodotto della tradizione cioccolatiera italiana e la differenza sta tutta nella lavorazione e nella qualità degli ingredienti.

Cremino tradizionale Gardini

Il Cremino tradizionale Gardini è ottenuto unendo un blend di cioccolato extrafondente e al latte con l’aggiunta di nocciole del Piemonte. Il suo profumo è intenso con decise note di nocciola tostata. All’assaggio si presenta inizialmente leggermente sapido con tutti i sentori della nocciola tostata belli aperti e decisi. Ottima e seducente la rotondità e la scioglievolezza in bocca.

Cremino bigusto latte e fondente con amarene.
L’abbinamento tra cioccolato e amarena è perfetto ed elegante. Questo Cremino, passatemi l’azzardo, ha su di me un effetto quasi afrodisiaco.

Cremini Gardini latte e fondente con amarene

Cremino bigusto latte e fondente con liquirizia.
L’assaggio di questo Cremino si apre con un le note di tostato per poi liberare, subito dopo, i sentori di liquirizia ben equilibrati. Si scioglie in bocca con una straordinaria morbidezza. Sublime la persistenza della liquirizia che per lungo tempo, dopo aver terminato l’assaggio, riempie il palato dei suoi sentori. Un Cremino morbido, di grande rotondità e del tutto privo di asperità. Chapeau!


| Share

2 Commenti

  1. Ale | 29 novembre 2012 alle 18:21

    Favolosi, il migliore a mio parere è quello alla liquirizia.
    Chi non li ha ancora assaggiati, non perda tempo!

  2. U.FO. | 29 novembre 2012 alle 20:21

    Non sono un amante del cremino e sicuramente preferisco il fondente, dal sapore più forte e deciso. Ma da come lo descrivi, dalle foto che pubblichi, mi fai proprio venire voglia di assaggiarlo ed amarlo!


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *