Il cacao del Venezuela e le aziende di produzione: il caso dell’impresa Oderì

On the Chocolate road 1 agosto 2013 Lascia un commento

cacao_oderì_venezuelaNei post precedenti ho raccontato le prime tre tappe del mio viaggio in Venezuela lungo la ruta del cacao (Caracas, Choronì e Chuao). Le visite in piantagione ci hanno lasciato la convinzione che il cacao venezuelano possa tornare ad essere un cacao di alta  qualità purché si continui ad investire sulla ricerca scientifica e tecnologica, sul controllo delle prime fasi  della trasformazione (fermentazione ed essiccazione) e sul miglioramento delle condizioni di vita dei coltivatori.

Nella regione di Barlovento continuiamo ad incontrare i coltivatori nelle piantagioni locali e a constatare, come si vede dalle foto sotto, come le primissime fasi di trasformazione del seme (fermentazione ed essiccazione), fondamentali per la formazione dei precursori aromatici, siano ancora da migliorare.
A Barlovento abbiamo anche l’occasione di conoscere da vicino il caso dell‘impresa produttiva Oderì.

Barlovento: piantagione

Barlovento: piantagione

Barlovento: fermentazione ed essiccazione

Barlovento: fermentazione ed essiccazione

Barlovento: fermentazione

Barlovento: fermentazione

Barlovento: essiccazione

Barlovento:essiccazione

La Corporación Socialista del Cacao Venezolano

Il 13 aprile del 2010, sulla Gaceta Oficial del Venezuela il Governo dichiara  il cacao bene nazionale di “prima necessità” e nel 2011 viene creata la Corporación Socialista del Cacao Venezolano avente come scopo il coordinamento e la supervisione di tutte le attività (coltivazione, lavorazione, commercializzazione e politiche sociali) legate al cacao. Lo sforzo dello Stato in tal senso è volto al recupero della qualità pregiata, propria del cacao del Venezuela, per tornare ad essere competitivi sul mercato internazionale.

cacao_venezuela_barlovento_1

La corporazione comprende attualmente diciotto imprese, con una capacità produttiva di circa 18.000 tn/l’anno, di cui il 69,4% commercializzato nel mercato internazionale e il 30% destinato all’industria nazionale. La percentuale rimanente viene utilizzata dall’industria manifatturiera artigianale.

Cacao Oderì

L’Azienda Bolivariana di Produzione Socialista Cacao Oderì appartiene a questa corporazione e rappresenta un’azienda importante nella produzione di cacao del Venezuela.

Inaugurata nell’ottobre del 2006, l’azienda nasce su iniziativa dei produttori di cacao della regione di Barlovento i quali, dopo un processo di valutazione delle proprie condizioni lavorative e di vita, hanno identificato i problemi esistenti ed elaborato, con il sostengo della Corporazione, criteri di miglioramento continuo, attraverso un corretto processo di lavorazione ed un adeguato prezzo di vendita della produzione ricavata da ogni raccolto.

Barlovento: piantagione

Barlovento: piantagione

Barlovento: abitazione in piantagione

Barlovento: abitazione in piantagione

Barlovento: donne impegnate nella raccolta

Barlovento: donne impegnate nella raccolta

L’impresa produce attualmente massa, burro e polvere di cacao da semi di cacao trinitario (o criollo F2, come lo chiamano loro, cioè ibridato con un “alto amazzonico” più resistente e produttivo) varietà Carenero Superiore.

Barlovento: cacao Carenero Superior

Barlovento: cabosse

Barlovento: apertura di una cabosse

Barlovento: apertura di una cabosse

Questi prodotti vengono poi processati dalla cioccolatera “El Cimarròn” che ne ricava tavolette destinate alla vendita.

Cioccolato Cimarron

Cioccolato Cimarron

Tutte queste persone, lavorano ogni giorno con lo scopo di tornare a produrre, un giorno speriamo non troppo lontano, il miglior cacao del mondo.

 


| Share

Nessuno commento presente. Vuoi commentare tu?


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *