Claudio Cislaghi, miglior Maestro Cioccolatiere per l’estro artistico

Interviste e Profili 17 marzo 2014 2 Commenti

cislaghi_cioccolato_6Venerdì pomeriggio sono stata in visita al Laboratorio della Pasticceria Cislaghi di Paderno Dugnano, dove ho incontrato Claudio Cislaghi, miglior pasticciere cioccolatiere per l’estro artistico e medaglia di bronzo ai Campionati Nazionali di Pasticceria, nella sezione dedicata alla lavorazione del cioccolato.  A premiarlo una giuria di esperti, selezionata dalla Federazione Italiana Pasticcieri nel corso dei Campionati Italiani di Pasticceria che si tengono ogni anno a Massa Carrara.

cislaghi_premio_estro artistico

Claudio Cislaghi gestisce  insieme al fratello Giordano  la Pasticceria Cislaghi di Paderno Dugnano, fondata nel 1956 dal padre Sandro e ora considerata una vera istituzione, con menzione nella guida del Touring Club, dedicata alle eccellenze nazionali del Cioccolato.

cislaghi_premio_cioccolato
Ad accogliermi proprio Claudio Cislaghi, alle prese con una torta di compleanno, dedicata ad un appassionato della Ferrari. Non sarà come quella vera, ma una Ferrari tutta di cioccolato a me non dispiacerebbe affatto!

Claudio_Cislaghi_Cioccolato

Claudio Cislaghi

Terminato questo capolavoro, mi racconta della sua avventura ai Campionati Italiani di Pasticceria. Una sfida con sé stesso, un stimolo a dare sempre di più e perfezionare la propria arte. Il concorso prevede la realizzazione di una scultura di Cioccolato in sole sette ore. Occorre preparasi a lungo. Così il Maestro, nel laboratorio di via De Marchi a Paderno Dugnano (lo stesso dove in dicembre si realizza il vero panettone milanese), si esercita notte e giorno per mesi, realizzando diverse prove di quella che sarà la scultura proposta in gara. Ad ispirarlo, una statuetta di legno portata da un viaggio a Capoverde. L’amore e la passione sono i  sentimenti che lo guidano.

Cilsaghi_Cioccolato_2

Claudio Cislaghi_Scultura in Cioccolato_Studio

cislaghi_marzo_14 036

Claudio Cislaghi_Scultura in Cioccolato_Studio

Il lavoro di preparazione è intenso, ci si concentra sui dettagli. L’opera sarà una scultura interamente realizzata in cioccolato con un uomo ed una donna che si baciano all’ombra di una palma. Attorno coralli, conchiglie  e una spettacolare rosa del deserto, che è una straordinaria creazione in cioccolato bianco e fondente.

cislaghi_cioccolato_3
cislaghi_cioccolato_9
I soggetti vengono riprovati innumerevoli volte, cambiando materiali e lavorazione fino a raggiungere la perfezione che si esprimerà durante la gara.

cislaghi_cioccolato_5

cislaghi_cioccolato_6
Rimango esterefatta dalla lavorazione della rosa del deserto e del corallo…

cislaghi_cioccolato_5
cislaghi_cioccolato_7
Oltre all’estro artistico il Maestro ha conquistato la Giuria con le sue praline, a forma di conchiglia, con ripieni speciali al lime e al peperoncino.

cislaghi_cioccolato_4

Durante la competizione, il Maestro Claudio Cislaghi si taglia profondamente ad un dito. Si teme che debba lasciare la gara, i tempi sono già ristretti in condizioni normali, difficile che ce la possa  fare da solo, con un dito completamente fasciato e il dolore provocato dal profondo taglio. Ma dopo tre mesi di lavoro il Maestro non ha nessunissima intenzione di mollare. Stringe i denti e va avanti, fino in fondo. Sino a realizzare questo capolavoro di amore, di passione, di tecnica e creatività. 

cislaghi_cioccolato_7

Claudio Cislaghi: La scultura vincitrice

E vince. Per bravura ed estro artistico. Complimenti Maestro, continui così!

cislaghi_cioccolato_8

Claudio Cislaghi e Riccioli di Cioccolato

 Foto @Riccioli di Cioccolato


| Share

2 Commenti

  1. Claudio | 20 marzo 2014 alle 14:36

    Non so come ringraziarti per il bellissimo articolo che hai scritto su di me.
    Non appena ci rivedremo avrò modo di sdebitarmi.
    Anche con il cioccolato tutto è possibile . Ancora un grazie arrivederci al prossimo ciocoincontro .

    Tanti saluti Claudio Cislaghi

  2. Emanuela | 20 marzo 2014 alle 16:40

    Grazie a Lei Maestro! Entrare nel vostro laboratorio è stata una bella emozione. Ci rivedremo sicuramente presto,anche perché io non resisto molto senza i vostri pasticcini!!!
    Un caro saluto a tutti voi.
    Emanuela


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *