Degustazione: Zaabär 75% Maasaï, Tanzania

Degustazioni e Recensioni 26 febbraio 2014 Lascia un commento

Zaabar_Maasai_2Da giorni il tavolino del mio salotto ospita le numerose tavolette di cioccolato acquistate al Salon du Chocolat di Bruxelles e se il lavoro di Chocolate Taster richiede organizzazione e tempo, il cioccolato non ama la fase di “invecchiamento”. In poche parole, devo procedere con la degustazione!

Decido di iniziare con le due tavolette Zaabär: il Duo Gingembre de Goa e il fondente 75% Maasaï della Tanzania. Questo fondente 75% ha attirato la mia attenzione sin dal primo momento: il cacao viene dalla Tanzania ed io sono curiosa di scoprire se e come riuscirà a trasmettere il carattere di una terra selvaggia e ricca di contrasti.

Zaabär chocolatier + épicier

Prima di procedere con la degustazione spendo due parole sull’azienda. Situata nel cuore di  Bruxelles, Zaabär è una vera e propria fabbrica di cioccolato e spezie, con punto vendita e un  laboratorio annesso di 600 mq.  Su prenotazione è possibile visitare il laboratorio e partecipare a dei corsi di cioccolateria.

Da  Zaabär il cioccolato è un esperienza sensoriale a tutto tondo, non a caso il loro slogan è “Taste the world”. Dalle tavolette “Duo”, capaci di coniugare la finezza del cioccolato belga ai sapori di spezie, erbe, fiori o frutti particolari, sino alla selezione di otto origini di fave di cacao, provenienti da tutto il mondo.  Poi praline, tartufi, una gamma di “cacao” in polvere abbinati a spezie e la frutta ricoperta.

Si può andare a Bruxelles a visitare questo bel negozio, (in Chaussée de Charleroi 125) ,  oppure acquistare il cioccolato on-line qui.

Della serie “Duo” ho assaggiato il Gingembre de Goa:

“Nella vecchia Cina, Confucio aveva sempre dello zenzero sulla sua tavola, già 500 anni prima di Cristo. Nel XVII secolo gli arabi l’utilizzavano per aumentare la fertilità. Lo Zenzero ha un sapore di limone, fresco e piccante. Nei secoli , si è fatto la reputazione di afrodisiaco a calmante…” 

La confezione è elegante e raffinata. Il cioccolato è delicato, dolce e profumato, con una nota di freschezza portata dallo zenzero.

Zaabar_Goa

Poi ho assaggiato il monorigine 75% Maasai – Tanzania, di cui allego qualche foto e la mia degustazione.

Zaabar_Maasai_3
Zaabar_Maasai_5Il cioccolato si può acquistare on line qui.
Per vedere le foto del Salon du Chocolat di Bruxelles, potete leggere questo post:
Bruxelles e il suo primo Salon du Chocolat.

 Zaabär – 75% Maasaï Gran Cru

Produttore Zaabär Chocoatier + épicier - Chaussée de Charleroi 125 - 1060 Bruxelles - www.zaabar.com
Nome del prodotto Maasaï-Tanzania-Chocolat Gran Cru
Ingredienti Pasta di cacao, burro di cacao, vaniglia naturale.
% di cacao Cacao min. 75%
Peso 110 g. Netto
Aspetto La tavoletta è bella, squadrata, suddivisa in carré con sopra inciso il logo dell'azienda. Il colore è marrone scuro, intenso. Un aspetto che conferisce struttura e solidità. La superficie è liscia e regolare. Il fondo presenta la giusta opacità.
Suono Bello, regolare, perfetto e molto soddisfacente!
Aroma Questo cioccolato ha un profumo dolce, di miele, fiori e frutti rossi. Un profumo soave e amabile con una lieve nota di tabacco dolce da pipa. In bocca si apre con aromi di vaniglia e miele d'acacia. Discreti i richiami alla terra e alla fase di fermentazione. Poi, giungono i sentori di frutti rossi, ananas e un bel bouqet floreale.
Gusto Il cioccolato si apre con una leggera amarezza, subito mitigata da una dolcezza di miele. Il dialogo tra dolce e amaro è continuo e piacevole. Nessuno dei due spicca sull'altro ma entrambi sono ben definiti e percepiti al gusto. Un contrasto che è tipico della terra d'origine e che emerge in tutta la sua potenza in questo cioccolato. Lieve l'acidità, data dalle note fruttate.
Struttura Si tratta di un cioccolato bello, solido, armonioso ed equilibrato. Si fonde bene in bocca e lascia una persistenza lunga, ricca di note primarie di cacao e lieve acidità sul fondo del palato. Sicuramente è un cioccolato delicato ed al tempo stesso intenso, fruttato e floreale, dolce ed amaro. Una complessità aromatica che riflette la sua terra d'origine. Dal clima freddo e secco del Serengeti sino alla costa, la Tanzania è una terra di estremi e nel suo cioccolato si ritrova la forza ma anche il calore e la soavità di un cacao dolce e selvaggio al tempo stesso.  Buono, molto molto buono.

| Share

Nessuno commento presente. Vuoi commentare tu?


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *